COLTIVARE IL PENSIERO POSITIVO E FARLO SEMBRARE FACILE

pensiero

Ognuno di noi conosce una di quelle persone sempre sorridenti, con la battuta pronta, il pensiero positivo, che niente sembra abbattere. Ad un primo approccio possono sembrare superficiali ignare del mondo che li circonda.

Ma molto spesso non è così.

Quelle persone vedono il mondo in cui viviamo e sanno bene tutte le brutture che esistono, ma hanno deciso di vivere con positività la loro vita.

Io quelle persone le ammiro. Sembra facile essere positivi e vivere con allegria la vita, ma se ci pensate bene, è molto più facile essere tristi, spauriti, arrabbiati, nervosi, stressati. E’ molto meno impegnativo vivere in stati d’animo negativi.

Ovviamente non parlo delle patologie serie come la depressione, parlo della semplice incazzatura che al giorno d’oggi sembra essere il sentimento dominante.

Combattere lo stress, il nervoso con il pensiero positivo è davvero fattibile? Se cercate in commercio esistono un sacco di blog, libri, maestri che vi insegnano questa filosofia. Secondo me non è poi così difficile, ci vuole impegno certo, ma quello che secondo me serve e fermarsi per un attimo e pensare. Davvero vale la pena incazzarmi per questo? E’ davvero così importante da dovermi rovinare una bella giornata? Cosa ne guadagno ad arrabbiarmi o intristirmi?

Insomma ragazzi, la vita è troppo breve per vivere covando sentimenti che non fanno altro che distruggerci. Si perchè un pensiero negativo può avere effetti anche sul nostro corpo. Se siete come me persone empatiche, questo influirà sul vostro benessere sicuramente. Potrete avere peggioramenti di pancia, mal di testa, dolori articolari, notti travagliate.

E’ davvero questo che volete? Rovinarvi una giornata e la salute per qualcosa che sicuramente a pensarci a mente fredda vi sembrerà stupida e insignificante. Perchè sicuramente lo è. Poche cose nella vita sono davvero importanti, e la vita è quella principale. Non dico di essere fatalisti, siamo umani e che ci piaccia o no siamo preda delle nostre emozioni.

Ma prendere la vita per quello che è, un passaggio. Che ce ne rendiamo conto o no, noi non siamo eterni. Anzi, se ci fermiamo a pensare la nostra vita passa in un lampo. Un giorno hai 18 anni e tutta la vita davanti, e il giorno dopo ne hai 40 e non sai come sia successo. Tutti quegli anni passati in un baleno, tu che te ne senti ancora 25 ma invece ne sono passati 22 di anni da quando non pensavi ad altro che a vivere.

Dobbiamo lasciarci dietro tutti gli sbattimenti, non ne vale la pena. Tutto quello che oggi ci sembra insormontabile, domani sarà già acqua passata. Dobbiamo coltivare il pensiero positivo.

Quindi prima di rovinarvi la giornata pensate a questo ” E’ veramente così importante?” Se la risposta è no, non lo è, allora sbollite e ritrovate il sorriso. La vita è una sola, cerchiamo di viverla al meglio e con serenità.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

en_GBEnglish (UK)